Live On Air
News

   LA NAZIONALE ITALIANA AMICI DI CANALE 5 A RAGUSA PER LA PARTITA DELLA SOLIDARIETA’ CONTRO IL BULLISMO  

   LA NAZIONALE ITALIANA AMICI DI CANALE 5 A RAGUSA PER LA PARTITA DELLA SOLIDARIETA’ CONTRO IL BULLISMO   

L’Amministrazione comunale ha concesso il patrocinio per la manifestazione di solidarietà contro il “bullismo” – La Partita della Solidarietà – in programma  il 26 maggio prossimo presso il Polisportivo comunale “Aldo Campo”.

L’evento sportivo viene promosso dall’associazione “Gli angeli della TV” con la partecipazione degli artisti dell’edizione della nota trasmissione televisiva di Canale 5  “Amici 2016”. A Ragusa infatti, per l’importante occasione saranno presenti Nic Zaramella, Luca Favilla, Patrizio Ratto e Arianna Francesco che assumerà il ruolo di conduttrice della manifestazione assieme a Riccardo Gaz.

Il progetto di informazione contro il “bullismo”, piaga molto diffusa nel mondo giovanile, è portato avanti da Boris Roberti, Presidente della Nazionale Italiana Amici di Canale 5 che ha voluto che anche Ragusa fosse scelta tra le città italiane in cui svolgere “La partita della solidarietà” che vedrà in  campo la propria nazionale con  una rappresentativa di giovani studenti.

Dopo la partita di calcio  è in programma anche uno show musicale  dal titolo “I migliori anni con Amici” nel corso del quale si esibiranno ballerini e cantanti del famoso programma di Maria De Filippi. Gli organizzatori inoltre, al fine di lanciare in maniera più incisiva ai giovani il messaggio per combattere il fenomeno del “bullismo”  sta coinvolgendo il regista del film “Un bacio”, Ivan Cotroneo affinché sia presente a Ragusa il 26 maggio con alcuni attori protagonisti della pellicola cinematografica.

“Abbiamo accolto con grande piacere – dichiara Il Vice sindaco con delega allo sport Massimo Iannucci – la richiesta dell’Associazione “Gli angeli della TV” in quanto, al di là dell’importanza dell’evento sportivo che si terrà presso il Polisportivo comunale “Aldo Campo”, condividiamo in pieno la motivazione che ha spinto gli organizzatori a promuovere l’evento che è quella di coinvolgere i giovani della nostra città e sensibilizzarli per combattere la triste piaga del fenomeno del bullismo”  

Tagged: