Sortino, furto con spaccata un arresto dei carabinieri di Lentini, Carlentini, Melilli e Augusta e due arresti effettuati dagli agenti del commissariato di polizia di Lentini

SORTINO –  Ad infrangersi, nell’ennesima spaccata messa a segno nella notte, non sono stati soltanto i vetri di un’attività commerciale di Sortino,  bensì lo stesso piano dei malviventi della banda della spaccata. . I quattro componenti della banda, questa notte poco dopo le 2 sono arrivati in via Libertà a Sortino a bordo di una autovettura Alfa Romeo 147  e, dopo aver infranto la vetrina del negozio di abbigliamento  “Elvira Boutique” di proprietà di V.G., 38 anni, hanno caricato capi di abbigliamento all’interno dell’autovettura. Arraffato il bottino sono fuggiti per fare rientro a Catania percorrendo la provinciale Sortino – Carlentini. I rumori sono stati sentiti dai residenti che hanno chiamato al “112” e raccontato quanto accaduto. La segnalazione è stata girata ai carabinieri della stazione di Carlentini e Lentini, Sortino e Melilli e del nucleo operativo della compagnia di Augusta, i quali su indicazioni del comandante della compagnia dei carabinieri di Augusta,  capitano Rossella Capuano,  durante un servizio di controllo del territorio, hanno intercettato sulla strada provinciale 9 Sortino – Carlentini la “147” risultata rubata a Pedara l’8 dicembre 2017,  carica di capi di abbigliamento e i quattro ladri: fermarla non soltanto non è stato semplice, ma ha messo a repentaglio la vita degli stessi carabinieri che hanno intimato l’alt. Pur di sfuggire e mettere in pericolo i militari dell’Arma diretti dal luogotenente Paolo Pizzo, e proprio nel tentativo di far perdere le proprie tracce che il conducente della macchina perdeva il controllo andando a sbattere  contro la recinzione di una proprietà privata e costringendo i ladri a proseguire a piedi tra le campagne. I militari sono riusciti a bloccare il primo dei quattro ladri. Si tratta di Alfio Ninè Palazzolo, 20 anni, residente a San Cristoforo a Catania. Condotto in caserma su disposizione del magistrato di turno della Procura Marco Di Mauro è stato arrestato e condotto ai domiciliari. Gli altri componenti della banda, dopo aver attraversato le campagne si sono incamminati per raggiungere Lentini e ritornare a casa con i mezzi pubblici. Intorno alle 8,30, in piazza dei Sofisti, una agente in servizio alla sezione volanti del commissariato di polizia di Lentini, diretti dal vice questore aggiunto Marco Maria Dell’Arte, dirigente del commissariato di Lentini,  in servizio di controllo del territorio, intercetta i due uomini che stavano aspettando l’arrivo del pullman e una volta saliti a bordo del mezzo  li blocca.  Dalla descrizione e dall’abbigliamento sarebbero gli altri componenti del commando che ha messo a segno il furto a Sortino.  Gli agenti delle volanti bloccato i due  ladri, mentre un terzo riesce a fuggire. Condotti nella sede del commissariato di polizia ed informato  il magistrato di Turno, il quale  ha disposto l’arresto. I tre indagati, dopo le formalità di rito sono stati accompagnati in carcere. I carabinieri hanno riconsegnato la refurtiva, per un valore di diecimila euro, al proprietario.