Marzamemi, Gli studenti del “Vittorini” di Lentini hanno presentato il cortometraggio “In ogni cosa fuori” al XVIII Festival Internazionale del Cinema di Frontiera

LENTINI. E’ stato un successo di pubblico e di critica il cortometraggio “In ogni cosa fuori” realizzato dagli studenti dell’Istituto “Elio Vittorini” di Lentini. Il cortometraggio , liberamente ispirato a Uno, Nessuno e centomila di Luigi Pirandello, è stato proiettato, fuori concorso al XVIII Festival internazionale del cinema di Frontiera che si è svolto a Marzamemi. Il lavoro è stato realizzato dagli alunni del “Vittorini” di Lentini ed inserito nell’ambito delle attività del Progetto del laboratorio teatrale e cinematografico “#E’tempo di crescere insieme” diretto da Sebastiano Pennisi e Orazio Alba con il tutor scolastico Anna Vasile e sostenuto dal dirigente scolastico Vincenzo Pappalardo. Il corto è  liberamente ispirato al romanzo pirandelliano Uno, nessuno e centomila e con la valorizzazione dei più importanti siti paesaggistici e monumentali di Lentini: Convento dei Cappuccini, Lago Biviere, quartieri storici) sono stati scelti come set. Il personaggio principale è stato affidato a Marco Sambasile con Gaia Bilinceri, Gloria Scandurra,Paola La Rocca, Alexia Magistro, Eva Marziano, Virginia La Rosa, Alessandra Trovato, Giorgia Rapisarda, Martina Malerba, Reneè Blanco, Tecla Vacante, Anita Gionfriddo. “ Per i ragazzi è stata una bellissima esperienza formativa – ha detto il dirigente scolastico Vincenzo Pappalardo –e grazie alla partecipazione al festival ha assunto una maggiore motivazione”.