Francofonte, avviata una petizione popolare contro la realizzazione dell’impianto in contrada San Biagio

di Cristina Scevola

FRANCOFONTE- Il comitato No Impianto San Biagio è da ieri impegnato in una raccolta firme contro la realizzazione dell’impianto a biomassa. “In poco più di un’ora abbiamo raccolto al mercato settimanale più di 390 firme – fanno sapere dal comitato. Nei prossimi giorni continueremo la petizione in tutti i quartieri di Francofonte, il nostro obiettivo è raggiungere quanti più cittadini per dimostrare la volontà popolare”. Proseguono ancora dal comitato: “i firmatari della petizione popolare si sono mostrati allarmati e arrabbiati per via del progetto e non c’è stato nessun commento positivo”.Sulla realizzazione dell’impianto, il comitato chiede di conoscere la posizione di tutti i candidati alla poltrona di sindaco alle elezioni di giugno. Il primo e chiaro secco no alla costruzione dello stesso arriva proprio dalla dottoressa Alessia Piccione, consigliera comunale di opposizione e candidata alle amministrative che spiega la sua posizione: “aderisco al comitato, faccio parte della commissione di indagine consiliare e ho esposto la relazione nell’assemblea organizzata dal comitato con tecnici competenti e che ha accolto più di 200 persone. Non si gioca sulla salute dei cittadini”.